dal 21 marzo al 20 aprile

L'Ariete nasce assieme all'impeto della Primavera, naturale risveglio di tutte le cose. Il suo carattere non può, quindi, che essere in tema con questa caratteristica 'stagionale'. La sua volontà di azione è grande così come il puntiglio e la voglia di emergere. Non conosce mezzi termini. Quando vuole una cosa la deve ottenere e anche nel più breve tempo possibile. Ecco perché le persone nate sotto il segno dell'Ariete, risultano spesso essere fin troppo terstarde e puntigliose al limite, talvolta, dell'insopportabilità. Tuttavia nella stragrande maggioranza dei casi, l'Ariete non solo è ben tollerato dagli amici ma addirittura ricercato per la sua contagiosissima verve e capacità di rianimare le serate. È persona dai modi diretti ed inequivocabili. Se perde la pazienza è capace di mandare a quel paese chiunque senza badare a ranghi e classi sociali.

Nel lavoro è meticoloso e preciso ma detesta essere una figura di secondo piano. Lotterà con tutto se stesso per rendersi indispensabile nell'attività stessa. Non ama troppo i libri e lo studio in genere. L'esperienza di vita è per lui maestra del futuro. È estremamente stimolato dalla competizione ed il suo interesse aumenta se vede altri che lottano per ottenere qualcosa; l'Ariete cercherà con ogni mezzo di far sua la vittoria! Da accomodante e pacifico può divenire assolutamente violento e nervoso.

Non scordiamo che a dominarlo è il pianeta Marte con la sua natura guerriera. Lo possiamo quindi definire un simpatico 'dittatore' che, se preso con le dovute cautele, può trasformarsi in un magnifico ed arrendevole amante. Il suo impeto lo sfoga principalmente nell'amore.

Dunque il segno zodiacale dell'Ariete è un compagno ideale se non si considerano le sue troppo frequenti distrazioni!